RESOCONTO RIUNIONE CIRCOLO PD NY 22/06/2016

Chi non fosse riuscito a partecipare all’ultimo incontro del Circolo del PD di New York deve sapere che si è perso un dibattito acceso e che il livello del confronto era elevato. Sicuramente i temi affrontati (risultati delle elezioni amminisrative e referendum sulla riforma costituzionale) richiederanno ancora tempo e direi ce li porteremo fino al Congresso del 2017.

Intanto ho notato con piacere che al Circolo del PD si avvicinano sempre persone nuove, occasione per nuove amicizie.

L’o.d.g. era di tre punti:

  • Elezione del nuovo tesoriere
  • Commento sulle elezioni amministrative
  • Referendum sulla Riforma Costituzionale

Elezione nuovo Tesoriere

Federico Giorgi, dopo aver resocontato sulla situazione della cassa, ha rassegnato le dimissioni: per motivi di lavoro trasloca al Circolo del PD di Londra (sic…). Non sapevamo ancora cosa sarebbe successo il giorno dopo. Ne saranno lieti i nostri vecchi iscritti, oggi a Londra: Massimo Ungaro, Andrea Mattiello e Giulio Boccaletti.

All’unanimità è stato eletto Alessandro Mordini (per sapere chi è si veda sotto), ragazzo dall’accento toscano e con molta voglia di fare.

Risultati delle elezioni amministrative

Non posso riportare i commenti di ciascuno, ma dai toni era chiaro il disappunto e quanto teniamo al nostro Partito e quanto vorremmo che molti dei nostri problemi si risolvano al più presto.

I risultati delle amministrative, come si è riconosciuto, sono stati deludenti sia per gravi situazioni locali ed è dove la sconfitta è stata più larga (Roma, Napoli, ad esempio) sia (ed è quello che più preoccupa) per via di un diffuso malcontento nei confronti del Governo e di Matteo Renzi. Anche se non siamo in grado di riconoscere chiaramenti le ragioni di questo sentimento, queste possono essere: riforme (scuola o job act) non condivise con la base sociale, atteggiamento magari banalizzante di Renzi nei confronti delle istanze delle minoranze, organizzazione sul territorio che si va sfaldando, crisi identitaria, …

Referendum Costituzionale

Con questo clima non è facile entrare in una campagna referendaria per la riforma della Costituzione: anche tra di noi c’è chi voterà NO. E il dibattito su alcuni punti della riforma e sulla legge elettorale si è fatto intneso. Alcuni procedono alla formazione di un Comitato per il SI. Chi fosse interessato, scriva all’indirizzo bastaunsi.nyc@gmail.com.

Come sempre, il confronto si sposta dalla sala al marciapiede fino a tardi.

Enrico Zanon

 

Alessandro è entrato a far parte del nostro Circolo lo scorso dicembre. È nato a Firenze il 17 luglio del 1987. Dopo la maturità classica, ha conseguito una Laurea triennale in “Relazioni Internazionali” all’Università degli Studi di Firenze, e una Laurea magistrale in “Economia Internazionale” presso l’Università di Bologna in collaborazione con l’Università del Minnesota. Attualmente è un Associate con Cushman & Wakefield, azienda che opera nel settore immobiliare. Il suo team fornisce consulenza strategica alle aziende italiane che operano in Nord America.  Fa parte della “Young Executives Committee” della Italy-America Chamber of Commerce e del REBNY (Real Estate Board of New York). Tra le sue grandi passioni: il cinema, i viaggi, la politica, la cucina italiana, la Fiorentina e le corse lungo la West End Highway.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s